Sindacato Pensionati Italiani Vicenza

Cerca
Close this search box.

cerca

Protocollo d’intesa tra Comune di Schio e OO.SS:

Il 14 di Luglio 2022 presso il Municipio di Schio è stato siglato il Protocollo di Intesa tra il Comune e le Organizzazioni Sindacali di CGIL, CISL e UIL Confederali e dei Pensionati.
Un accordo di grande importanza per i contenuti e per il momento in cui si realizza.
In un momento complicato per la vita delle persone, la pandemia, la crisi economica, le difficoltà di tante famiglie, ma anche la necessità di utilizzare al meglio le risorse per una ripresa che coinvolga tutti è da sottolineare come il Sindaco e l’Assessore alle Politiche sociali e una parte sociale come il sindacato si siedano ad un tavolo e alla fine di un confronto trovino un’intesa.
Nel merito vanno sottolineati gli impegni del Comune nel realizzare una manovra finanziaria in grado di coniugare investimenti, stato sociale e invarianza della tassazione e delle tariffe.
In particolare vanno sottolineati gli interventi verso la famiglia, l’infanzia, la disabilità, gli anziani, soggetti a rischio di esclusione sociale, contributi per gli affitti e buoni spesa, programmazione e governo della rete dei servizi socio-sanitari.
Come OO.SS. abbiamo sottolineato la necessità di attivare Osservatori trilaterali (Aziende Ulss, Comuni, sindacato) per monitorare l’attuazione del Piano Socio-Sanitario regionale e l’integrazione tra servizi ospedalieri e servizi sul territorio.
Infine le parti hanno concordato in occasione della destinazione al Comune dei fondi derivanti dal Recovery fund e dal PNRR o di ulteriori fondi europei e regionali di ritrovarsi per un confronto sull’utilizzo di tali risorse.
Il sindacato e il Comune di Schio hanno anche condiviso che in merito alle Missioni 5 e 6 del PNRR sia importante aprire un dialogo con tutti i Comuni dell’Ambito per un utilizzo condiviso.

p. La Segreteria Spi-Cgil

F. Baroni

Condividi il post

Ultimi post

Il 23 aprile è stato approvato dal Senato, nel contesto del decreto PNRR, un emendamento all’articolo 44 con cui il Governo

Per un’idea di Europa solidale con al centro il lavoro Chi è Ivan Pedretti: nasce il 30 settembre 1954 a

I quattro quesiti 1. CANCELLARE IL JOBS ACTper dare a tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori il diritto alla reintegrazione